Limiti e soglie prelievo Bancomat e scontrini, attenzione ai movimenti: nuovi controlli dell’Agenzia delle entrate

Continua la lotta del Governo all’evasione fiscale e al riciclaggio di denaro sporco: controlli sugli scontrini fiscali e limiti imposti al prelievo bancomat.

I contanti stanno diventando un problema per il Governo: il denaro che circola liberamente al di fuori dei circuiti digitali favorisce l’evasione fiscale a causa dei pagamenti in nero. Contrastare questo fenomeno rende possibile la lotta all’evasione che è l’obiettivo di ogni Paese del mondo. Come fare? Bisogna rendere i pagamenti tracciabili e per farlo si devono intensificare i controlli sulle spese degli italiani e sui prelievi bancomat. Le nuove leggi fiscali vanno proprio in questa direzione.

Le ultime comunicazioni da parte del governo e dell’Agenzia delle entrate parlano di accertamenti che riguarderanno le abitudini quotidiane della vita di ogni cittadino. Grazie alle banche dati fornite dai conti correnti bancari è possibile stare dietro ad ogni piccolo spostamento di denaro e scoprire in poco tempo che fine fanno i soldi che gli italiano spendono.

I nuovi sistemi di controllo dell’Agenzia delle Entrate: ricostruiti tutti i movimenti in uscita

I controlli si concentreranno soprattutto sui movimenti bancomat. Si faranno dei raffronti tra quanto dichiarato all’interno della propria dichiarazione dei redditi e il numero dei prelievi bancomat delle famiglie italiane, nonché l’importo degli stessi. Scarsi prelievi o prelievi troppo ingenti attireranno l’attenzione dell’Agenzia delle Entrate che starà molto attenta anche all’ammontare delle spese quotidiane.

Come sarà possibile effettuare questi controlli? L’Agenzia delle Entrate sfrutterà potenti algoritmi elaborati a partire da sistemi di intelligenza artificiale pensati proprio per analizzare l’enorme quantitativo di dati in arrivo raccolti da tutti gli istituti bancari in merito ai conti correnti. In questo modo sarà facile incrociare le spese effettuate con i prelievi e capire cosa succede in ogni nucleo familiare.

scontrini per spesa
Foto di Alexas_Fotos da Pixabay

Se il tenore di vita sostenuto sarà decisamente diverso rispetto a quello che risulta dalla dichiarazione dei redditi cominceranno le indagini in merito. Sono previsti continui accertamenti informatici per combattere in modo puntuale e diretto tutte le forme di evasione fiscale sia da parte dei privati che delle attività commerciali.

L’Agenzia delle entrate ha messo a punto un sistema che ricostruisce i movimenti di ogni contribuente nella vita di tutti i giorni: nei prossimi mesi questo sistema verrà implementato e cominceranno i controlli continui. Occhio, dunque, al modo in cui si spendono i soldi e ai movimenti bancomat, che non passeranno inosservati. La lotta ai pagamenti in nero è cominciata e nessuno è esente dal controllo sistematico del fisco.