Concorso straordinario ministeriale: come partecipare e tutti i requisiti

Sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il bando del nuovo concorso straordinario per la scuola secondaria: ecco come partecipare e quali sono i requisiti richiesti.

Le domande di partecipazione al concorso possono essere presentate dal 18 maggio al 16 giugno: è necessario compilare l’istanza essendo in possesso delle credenziali del Sistema Pubblico di identità digitale (SPID) o di quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE). In alternativa si può utilizzare un’utenza valida per l’accesso ai servizi nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”

Le domande possono essere presentate per un’unica regione per una sola classe di concorso della scuola secondaria. Inoltre non possibile inoltrare la domanda alle regioni Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta.

I requisiti per partecipare al nuovo concorso per la scuola

Al concorso possono partecipare i docenti con abilitazione specifica o titolo di accesso alla specifica classe di concorso. Non sono richiesti i 24 CFU ma bisogna aver svolto, a decorrere dall’anno scolastico 2017/2018 e comunque entro il termine di presentazione delle istanze, un servizio nelle scuole statali di almeno tre anni, anche non consecutivi: una di queste annualità deve essere specifica, quindi si intende svolta per la classe di concorso per la quale si sta chiedendo di partecipare.

insegnante a scuola
Foto di 14995841 da Pixabay

Cosa si intende per annualità di servizio? A rispondere in merito è l’articolo 11, comma 14, della legge n. 124/99, che recita: “Il comma 1 dell’articolo 489 del testo unico è da intendere nel senso che il servizio di insegnamento non di ruolo prestato a decorrere dall’anno scolastico 1974-1975 è considerato come anno scolastico intero se ha avuto la durata di almeno 180 giorni oppure se il servizio sia stato prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale.”

Il concorso si svolge nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione. Ci sarà una prova orale che garantirà l’accesso alla graduatoria: la prova è finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato e alla valutazione della sua padronanza delle discipline, oltre che alla capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento.

Le commissioni giudicatrici possono assegnare a centocinquanta punti, cento per la prova e cinquanta per i titoli. Si accede alla graduatoria grazie alla somma dei punteggi prova + titoli. I vincitori saranno assunti a tempo determinato nel 2022/23, ma nel frattempo dovranno frequentare uno specifico corso di formazione di 40 ore per l’integrazione delle competenze professionali e la prova conclusiva.

Ecco il link per l’iscrizione: concorso istruzione