Un’azienda cerca dipendenti garantendo stipendi fino a 4.000 euro : prima volta nella storia

Il mondo sembra essersi capovolto. Se prima della pandemia era quasi impossibile trovare lavoro, ora che le aziende ricercano dipendenti nessuno si presenta.

Lo sappiamo oramai da due anni che la pandemia ha stravolto le nostre vite. Molte aziende sono state costrette a chiudere a seguito dei continui lockdown varati dal Governo che hanno immobilizzato l’economia italiana. Ma a due anni e più di distanza dal primo lockdown annunciato dal Governo Conte, il Paese sta pian piano ripartendo. Oggi sono quasi tutte definitivamente scomparse le misure di sicurezza e si sta tornando alla normalità. Anche molti negozi hanno deciso di riaprire e cercano disperatamente nuovi dipendenti, ma, ironia della sorte, nessuno risponde agli annunci.

Azienda cerca disperatamente dipendenti, ma nessuno si presenta

In questo periodo di riapertura e di ripresa delle attività economiche alcune aziende che sono riuscite a resistere alla pandemia, stanno riaprendo ma cercano nuovi dipendenti per mandare avanti il lavoro, offrendo oltretutto, paghe davvero congure. Ma qualcosa non sta andando come dovrebbe.

É quello che sta accadendo ad un imprenditore che sta riaprendo la sua attività. Gestisce un centro benessere, che ha chiuso in questi due anni per colpa della pandemia. Ora, che ha riaperto, cerca nuovi dipendenti, almeno 15, a cui offrirebbe degli stipendi davvero vantaggiosi. C’è la possibilità, infatti, di guadagnare fino a 3 mila euro al mese.

Questo imprenditore che cerca dipendenti si chiama Cristinao Fabris e gestisce un Centro Benessere per uomini “Andiamo” in Austria. Ha riaperto da alcuni giorni, precisamente dal 28 maggio scorso, e richiede persone che sappiano parlare inglese e tedesco. Le figure sono quelle di receptionist e addetti alla clientela, che avranno un contratto regolare e uno stipendio variabile dai 1.500 euro ai 1.700. Altri ruoli sono quelli di barista, con uno stipendio mensile di 1600 euro. Aggiungendo i bonus produzione si arriva sino a 2300 euro al mese.

Tutti i contratti, inoltre, sono a norma di legge, poichè offrono 1 mese di ferie e richiedono di lavorare 40 ore a settimana.

Perchè le persone non accettano un lavoro offerto da un’azienda?

Sembra che il mondo si sia capovolto. Se prima della pandemia trovare lavoro era quasi impossibile, ora che le aziende ricercano disperatamente persone per lavorare, nessuno sembra interessato. Molti giovani non hanno voglia, o si cullano di avere il Reddito di Cittadinanza. I disoccupati, dal canto loro, valutano diverse condizioni e proposte, che però ritengono assai inaccettabili. Purtroppo alcune aziende sono rimaste arretrate e non offrono condizioni contrattuali aggiornate ai moderni costi della vita che, come sappiamo, sono arrivati a livelli davvero molto alti.