Fiat, stop ad auto diesel e benzina: rivoluzione elettrica dal primo luglio

Fiat si avvia verso l’elettrificazione totale: ecco cosa ha deciso di fare la celebre casa automobilistica italiana a proposito della trasformazione che è già in atto sui mezzi di trasporto.

Secondo la Commissione Europea, l’Italia non appare perfettamente in linea con i piani dell’UE: l’obiettivo è quello di elettrificare totalmente la mobilità entro il 2035. In merito, però, ci sono tanti dubbi e parecchie opposizioni mosse anche da parte di diverse case automobilistiche. Le aziende non sembrano essere pronte e per i prossimi anni i motori termici a basse emissioni potrebbero affiancare quelli elettrici. In questa situazione la Fiat ha deciso di fare un passo avanti verso l’elettrificazione: dal primo luglio nel Regno Unito il brand torinese non venderà più auto con motorizzazioni termiche, ma solo vetture ibride e elettriche.

I cittadini britannici hanno accolto con entusiasmo il cambiamento, aprendosi allo stop definitivo ai motori a combustione pura: i dati raccolti da Fiat parlano di un 40% in meno di questa tipologia già a partire dallo scorso anno. Il futuro è elettrico e la celebre azienda italiana lo sa bene: nel 2021 la Fiat ha fatto registrare il picco di immatricolazioni di vetture elettriche, la cui vendita è cresciuta dell’88,3%.

Solo auto elettriche in UK entro il 2030: l’obiettivo della Fiat

Questi numeri sono destinati ad aumentare, dal momento che la Fiat ha deciso di vendere solo auto elettriche e ibride in UK. Addirittura, le auto che si muovono grazie a benzina e diesel verranno completamente vietate nel Regno Unito a partire dal 2030. Passi da gigante per la Fiat che ha cominciato il percorso verso l’elettrificazione con il lancio di Panda e 500 Hybrid, per poi proseguire con la Nuova 500 in versione elettrica. Un vero gioiellino con caratteristiche “best-in-class, come le tecnologie di guida autonoma di livello 2, una varietà di opzioni di batteria (24 kWh o 42 kWh) e un’autonomia fino a 199 miglia (320 km, in ciclo WLTP), la più alta di qualsiasi city car elettrica presente oggi sul mercato”, come ha voluto specificare la casa produttrice.

ricarica auto elettrica
Foto di A. Krebs da Pixabay

C’è molto entusiasmo per questo forte cambiamento in atto, come testimoniato dalle parole dell’amministratore delegato di Fiat e Abarth UK, Greg Taylor, che ha voluto sottolineare l’importanza di questo passaggio che si può definire storico per l’azienda di Torino. “Un punto cruciale nel nostro impegno per fornire soluzioni di mobilità sostenibili e convenienti a tutti i nostri clienti. La mossa si sposa con i nostri veicoli pensati per le aree urbane, guidati dalla popolarità della Nuova 500”, così ne ha parlato Taylor.