Categorie
News

I calciobalilla sono al sicuro, nessuna regola che ne vieti l’utilizzo

Smentite le notizie circa nuove regolamentazioni che metterebbero in serio rischio la possibilità di utilizzare il calciobalilla negli stabilimenti balneari e negli esercizi all’aperto.

A rassicurare gli esercizi e gli appassionati di questo gioco è l’Agenzia delle Dogane: “Nessuno toglierà i biliardini dai bar e dalle spiagge”. Ebbene si, nelle ultime ore le cattive notizie circa il destino dei biliardini sono aumentate sempre di più. Tutti gli esercizi commerciali e, visto l’inizio di stagione per i balneari, si sono messi in guardia dalla nuova normativa. Chi ha dei dispositivi non autorizzati, può andare incontro ad una sanzione molto costosa. Si parla circa di 4.000 euro di multa. Per questo molti titolari degli stabilimenti hanno preferito rinunciare al passatempo estivo più amato da tutti, pur di non ricevere qualche sanzione.

Le dichiarazioni dell’Agenzia delle dogane

E’ la stessa agenzia a rassicurare tutti circa le sorti del biliardino. La notizia che stava divampando sui social equiparava il biliardino ai giochi d’azzardo, e ciò avrebbe portato l’imminente chiusura di quasi tutti i giochi negli ambienti pubblici. Dopo le prime proteste, è finalmente arrivata la smentita ufficiale da parte dell’Agenzia ponendo l’accento sulla rilevanza che questi giochi hanno nella cultura italiana e quanto siano importanti. “Nessuna nuova regolamentazione è intervenuta per modificare la normativa di settore già esistente. I biliardini, come sempre, potranno essere liberamente installati in tutti i luoghi aperti al pubblico in continuità con le regole del passato e secondo le modalità già previste”. Nessuna nuova regola, dunque, che possa ledere i calciobalilla.

Nessuna tassa renderà difficile l’utilizzo del biliardino

La regolamentazione del 2021

L’Agenzia rassicura i proprietari degli esercizi anche in merito ai controlli sul territorio, affermando che non ce ne saranno. La normativa del 2021 ha permesso di adottare delle regole semplificate di autodichiarazione che non prevedono l’autorizzazione ma un semplice nulla osta, e questo per salvaguardare i biliardini già installati nei luoghi aperti al pubblico. Il calciobalilla, come erroneamente si voleva dimostrare, non è da considerarsi un gioco d’azzardo e non è possibile paragonarlo a slot, o altri giochi che prevedano il pagamento in denaro. Il direttore generale dell’Agenzia ha voluto rassicurare tutti i giocatori con le sue parole: “Anche per l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli il calcio balilla rappresenta uno dei giochi della storia e della tradizione di tutti noi italiani da salvaguardare e promuovere anziché ostacolare”. In conclusione, i biliardini potranno essere liberamente installati in tutti i luoghi aperti al pubblico in continuità con le regole vigenti.